News * 19/12/2016
News in pillole

Tre brevi articoli per raccontare gli ultimi aggiornamenti dal Consorzio Ecodom e dal mondo dei RAEE. Parliamo dell'accordo fra Ecodom ed Ecolight, del sistema RAEE italiano come best practices in Ucraina e di un nuovo ingresso nel CdA del Consorzio.

Accordo Ecodom - Ecolight

A partire dal 1° gennaio 2017 Ecodom gestirà per conto di Ecolight, Sistema Collettivo specializzato nel trattamento dei RAEE del Raggruppamento R4 (piccoli elettrodomestici, elettronica di consumo, apparecchi d’illuminazione) ed R5 (sorgenti luminose), i rifiuti del Raggruppamento R1 da questo raccolti. L’accordo punta ad ottimizzare l’efficienza di entrambi i Consorzi a vantaggio dei Produttori associati e di tutti i Consumatori.

Il Sistema RAEE italiano è sbarcato a Kiev

L’Ucraina ha una gran voglia di entrare nell’Unione Europea e, per farlo, intende emanare in una serie di ambiti, tra cui quello della gestione dei rifiuti (RAEE compresi), normative che siano già in linea con l’attuale legislazione comunitaria.

Da qui è nato l’invito al Direttore Generale di Ecodom, Giorgio Arienti, di illustrare il Sistema italiano dei RAEE, tanto nei suoi principi e linee generali quanto, in seconda battuta, nei dettagli tecnici, economici ed organizzativi. L’invito si è tradotto in due visite a Kiev, svoltesi a fine settembre e a metà novembre 2016, nel corso delle quali il modello adottato nel nostro Paese è stato raccontato al Ministero dello Sviluppo Regionale (competente in materia) e alla locale Associazione dei Produttori di AEE (EBA) per iniziativa di Twinning, organizzazione volta a promuovere scambi bilaterali fra l’Ucraina e i più avanzati Paesi occidentali.

Quello italiano - precisa Arienti - non è l’unico sistema oggetto di attenzione da parte delle autorità di Kiev: incontri analoghi a quello avvenuto con la delegazione italiana sono in programma anche con rappresentanti di Francia e Spagna. Va comunque sottolineato come, ancora una volta, l’esperienza italiana in materia di gestione dei RAEE sia considerata all’estero una best practice, ossia una soluzione efficiente ed efficace al problema di una corretta gestione dei RAEE”.

Negli anni scorsi, infatti, già altri Paesi (come Russia e Turchia) avevano voluto conoscere il Sistema RAEE italiano.

Nuova entrata nel CdA Ecodom

Nuovo ingresso nel Consiglio di amministrazione di Ecodom. È quello di Luigi Manfredotti, manager di SMEG con una pluriennale esperienza nel settore degli elettrodomestici, che è entrato nell’organismo direttivo del Consorzio in sostituzione di Marco Nardi.