News * 30/05/2018
I numeri di Ecodom nel Rapporto di Sostenibilità 2017: evitata l’emissione in atmosfera di oltre 800mila tonnellate di CO2

Anche quest’anno – come avviene ormai dal 2008 – Ecodom ha confermato il suo impegno nella redazione di un Rapporto di Sostenibilità improntato al criterio della trasparenza, volto a rendicontare a una vasta platea di stakeholder i risultati della gestione annuale. I portatori di interesse spaziano infatti dagli associati stessi – i produttori di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche – alla cittadinanza tutta, che ha molto da guadagnare in termini sia ambientali sia economici da una corretta gestione dei RAEE.

Ecco dunque qualche numero significativo del 2017, mentre il Rapporto di Sostenibilità nel suo complesso può essere scaricato dal sito internet Ecodom Report

Tra le 30 imprese consorziate di Ecodom figurano nomi tra i più importanti nel settore della produzione di AEE, il che fa sì che Ecodom sia il più grande Consorzio italiano per la raccolta di RAEE: nel 2017 ha infatti gestito 1.742 punti di prelievo per il Raggruppamento R1 (apparecchiature refrigeranti quali frigoriferi, congelatori, climatizzatori) e 2.489 punti di prelievo per il Raggruppamento R2 (altri grandi bianchi quali lavatrici e lavastoviglie), coordinando 42 fornitori qualificati e attentamente controllati anche attraverso audit che valutano ogni aspetto del servizio fornito.

Un’attività che ha portato alla gestione di 105.066 tonnellate di RAEE con una puntualità di ritiro dalle isole ecologiche del 99,86%.

Significative anche le performance ambientali calcolate con un sistema preso a modello da tutta l’Europa: grazie all’operato di Ecodom sono state riciclate 93.142 tonnellate di materie prime seconde, è stata evitata l’emissione in atmosfera di 842.184 tonnellate di CO2 e sono stati risparmiati 404.109 GJ di energia.