News * 30/05/2018
Anche Ecodom aderisce a Optime, l’Osservatorio per la Tutela del Mercato dell’Elettronica

Ogni anno gli italiani spendono almeno 200 milioni di euro facendo acquisti di dispostivi elettronici su siti non regolari, causando così un enorme danno, prima di tutto in termini di concorrenza sleale, agli operatori onesti. Anche per far fronte a questa situazione e tutelare il mercato nel suo complesso è nato a fine 2017 Optime, l’Osservatorio per la Tutela del Mercato dell’Elettronica in Italia, che riunisce i principali operatori nel retail dell’elettronica di consumo e degli elettrodomestici, sotto l’egida dell’associazione di categoria Aires e di Confcommercio-Imprese per l’Italia.

Una realtà cui anche Ecodom ha deciso di dare il proprio appoggio, sostenendo attivamente Optime: “Sono molto soddisfatto della decisione di Ecodom di rispondere positivamente alla proposta di entrare a far parte della compagine che sostiene la Federazione Optime, nata con l’ambizioso obbiettivo non solo di osservare ma anche di tutelare il Mercato dell’Elettronica in Italia – è il commento del Presidente di Optime Davide Rossi - La libera concorrenza tra operatori è certamente utile all’economia, ed è uno sprone a migliorarci ogni giorno, ma per essere portatrice di questi effetti benefici la stessa concorrenza deve essere leale e rispettosa di tutte le norme; in caso contrario invece di rendere il Paese migliore lo indebolisce danneggiando gravemente gli operatori corretti, a tutto vantaggio di chi cerca scorciatoie. La responsabilità ambientale e in particolare l’ottemperanza ai doveri in materia di RAEE rappresentano un tassello molto importante nella costruzione dello scenario di fair competition al quale dobbiamo mirare e - dopo la firma di un protocollo di intesa con il CdC RAEE alcuni mesi fa - l’adesione di Ecodom rende Optime più forte e impegnata anche su questi fronti”.

Optime è un ente senza scopo di lucro, interamente finanziato con risorse proprie dalle associazioni e dalle imprese aderenti, che ha come missione principale la tutela della leale concorrenza tra le imprese operanti nel settore dell’elettronica di consumo in Italia e il rispetto delle norme che disciplinano il settore, a tutela dei consumatori.